Guadagna Risparmiando

CONTRIBUTI DEL CONTO TERMICO E

DETRAZIONE FISCALE DEL 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA:

ECCO I VANTAGGI DEL CONTO TERMICO 2.0.

 

Dal 31/05/16 è entrato in vigore il cosiddetto "Conto Termico 2.0", che rispetto al precedente Conto Energia inaugurato del 2013 prevede alcune semplificazioni e l'ampliamento degli interventi incentivabili.

 

Ecco due strade: contributo in denaro, o detrazione fiscale. Di seguito puoi scoprire quella più adatta a te.

 

1 - CONTRIBUTI DEL CONTO TERMICO.

 

In cosa consistono: contributo in denaro concesso per l’acquisto di stufe, termocamini e caldaie a biomassa che rispondano a particolari requisiti e che siano installate in sostituzione di alcune tipologie di impianti di riscaldamento già esistenti.
Non si tratta di una detrazione fiscale, ma di un incentivo erogato direttamente dal GSE al richiedente in un'unica soluzione nel caso di un contributo minore o uguale a 5.000 €, quindi praticamente in tutti i casi di stufe, caminetti o caldaie a biomassa. L’incentivo viene erogato in 2 mesi dalla data di attivazione del contratto (pagamento prima rata ultimo giorno del mese successivo a quello del bimestre in cui ricade la data di attivazione del contratto).

Chi può fare richiesta: Privati (imprese, persone fisiche, condomini) o Amministrazioni Pubbliche, che sostituiscono un vecchio apparecchio a gasolio, olio combustibile, carbone o biomassa con un nuovo apparecchio a biomassa (legna o pellet); Aziende agricole o imprese operanti nel settore forestale che installano un apparecchio a biomassa nuovo (anche non in sostituzione) o sostituiscono un apparecchio a GPL con uno a biomassa ad alta efficienza, in zona non metanizzata.

Quali acquisti rientrano: Un prodotto, per rientrare negli incentivi del Conto Termico, deve dimostrare di rispondere a standard qualitativi particolarmente restrittivi, sia in termini di rendimento che di emissioni in atmosfera. Informatevi con i nostri incaricati, comparando i dati del nuovo apparecchio con i dati del precedente che sostituite.

Come si calcola il contributo: il contributo che potete ottenere varia in funzione della potenza nominale del prodotto scelto, delle emissioni polveri in atmosfera rilasciate dal prodotto scelto, delle ore di funzionamento calcolate in media in base alla Provincia e al Comune in cui sarà installato il prodotto.

Passi per richiedere il contributo: a) raccogliere la documentazione (foto, fatture, bonifici, dichiarazioni); b) registrarsi nel Portaltermico, caricare i dati e ricevere un numero di pratica; c) verificare il riepilogo e confermare; d) stampare e firmare la richiesta di concessione incentivi; e) attendere la lettera di avvio dell’incentivo dal GSE; f) conserva tutti i documenti in caso di verifica successiva.

2 – DETRAZIONE FISCALE DEL 65% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA.

In cosa consiste: detrazione fiscale Irpef del 65% in dieci anni dell'importo pagato per acquistare un nuovo apparecchio di riscaldamento a biomassa, se i lavori effettuati rientrano in un più ampio progetto di riqualificazione energetica dell’edificio esistente. L’incentivo riguarda l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro. In questa detrazione specifica rientrano tutti i generatori di calore a biomassa, compresi quelli senza caldaia integrata, che soddisfano determinati requisiti di emissioni e rendimenti (vedi vademecum). Tale detrazione non prevede l’obbligo di presentazione dell’attestato di certificazione (o qualificazione) energetica.

Il commercialista vi chiederà una dichiarazione del produttore per certificare che il prodotto che avete acquistato rientri nell'incentivo. Per valutare se il vostro intervento può essere considerato di “riqualificazione energetica” e per maggiori informazioni sulle procedure e sui documenti da presentare per ottenere l'agevolazione, vi invitiamo a rivolgervi ad un tecnico abilitato iscritto all'albo, che si occuperà di redigere i documenti da inviare ad ENEA.

 

 

Vieni nel nostro SHOW ROOM e chiedi ai nostri incaricati qual’è il miglior prodotto, con le migliori caratteristiche per approfittare di questi incentivi!